Per Cementir acquisizione in Turchia

da Milano

Il gruppo Cementir cresce ancora in Turchia. La società guidata da Francesco Caltagirone jr, attraverso la controllata Cimentas, si è aggiudicata l'asta internazionale per l'acquisizione dello stabilimento di Edirne nell'ambito della cessione dei siti produttivi del gruppo Uzan.
L'operazione, annuncia una nota di Cementir, ha un valore di 166,5 milioni di dollari. Secondo le previsioni, nel 2005 lo stabilimento di Edirne, che si trova nella parte europea della Turchia ai confini con Grecia e Bulgaria, metterà a segno vendite per 700.000 tonnellate di cemento con un margine operativo lordo stimato di circa 20 milioni di dollari. Lo stabilimento si trova nella regione più ricca e produttiva della Turchia dove vive il 26% della popolazione e viene prodotto il 36% del Pil nazionale. All’asta internazionale hanno partecipato 17 contendenti tra i quali i big del settore a livello mondiale. L'operazione necessita il via libera dall'Antitrust che dovrebbe esprimersi entro 60 giorni.
La Cementir, che dal 2001 ha speso oltre 800 milioni per acquisizioni all'estero, è già presente in Turchia con la controllata Cimentas la cui capacità produttiva salirà con quest'ultimo impianto a circa 4 milioni di tonnellate annue. La società procede sulla strada dell’internazionalizzazione: un anno fa ha acquisito Aalborg Portland e Unicon per 572 milioni (operazione chiusa ad ottobre 2004), e poco dopo un impianto produttivo in Cina.