Il cemento è stato allungato con l’acqua e nessuno sa perché

Dopo il terremoto ora la Procura vuole accertare se i crolli sono stati determinati dalle irregolarità o alterazione dei materiali usati per edificare le strutture. Sull’Aquila, proprio in questi giorni, sono state dette tante cose: dall’utilizzo della sabbia marina, al cemento armato allungato eccessivamente con acqua, fino ad arrivare alla costruzione di pilastri con ferri non idonei. Diverse squadre dei periti della Procura della Repubblica dell’Aquila stanno esaminando i vari palazzi lesionati di utilità pubblica, strada dopo strada, esaminando le varie strutture crollate.