Cena e danza del ventre ai tavoli dell’«Aladino»

La danza del ventre, in lingua originale «Raks sharqi», è un’arte antica le cui origini pare risalgano ai culti religiosi praticati nelle antiche società matriarcali della Mesopotamia. È stata tramandata fino a diventare patrimonio etnico delle popolazioni del sud del mediterraneo fino alla Turchia e in parte alla Grecia. Gli estimatori di questa antica danza potranno trascorre una piacevole serata al ristorante Aladino, dove ogni giovedì, venerdì e sabato alla 21.30 circa si esibiscono ballerine bulgare, marocchine, algerine e anche italiane. «Sono tutte davvero brave», spiega Al Taiar, titolare siriano che ha aperto questo locale ormai «storico» nel 2001. Tra una danza e l’altra, si possono gustare i piatti della cucina siriana-libanese. Il piatto forte? Il kebab ai pistacchi o ai pinoli, ma anche le polpette di agnello profumate al coriandolo fresco... Info: Via Maiocchi 30. Tel. 02 29521608. Chiuso lunedì. Aperto pranzo e cena. Menu degustazione. Prezzo medio 25 euro bevande escluse. Carte di credito: le principali. Parcheggio facile. Si consiglia di prenotare.