Cene e corsi amatoriali e professionali Alla scoperta della cucina thailandese

La cucina thailandese approda a Roma e punta a conquistare spazio nella ristorazione alberghiera. Il progetto «Thai cuisine in Italy», punta a promuovere l’interscambio tra chef thailandesi e italiani, coinvolgendo il pubblico e buongustai in corsi amatoriali di cucina, secondo gli insegnamenti delle rinomate scuole «Thai cooking School» di Bangkok e del «Dusit Thani College». A promuovere la cucina Thai, con festival e corsi anche professionali per cuochi e chef di istituti alberghieri a Roma è la Reale Ambasciata di Thailandia in collaborazione con l’Anpa (Accademia nazionale professioni alberghiere) e l’Anci (Accademia nazionale comunicazione e Immagine) sotto il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Roma e del Comune di Roma. Per conoscere le tradizioni e l’artigianato del «Paese delle orchidee», gustando il ricco ventaglio di specialità a base di pesce, maiale, latte di cocco, riso e tapioca, i gourmet possono prenotare le cene curate da cinque chef provenienti da Bangkok per il festival thailandese che si terrà fino al 18 marzo. I corsi di cucina thailandese si terranno da oggi all’8 aprile. «Puntiamo a sostenere l’apertura entro il 2006 - ha annunciato il ministro Chanpen Verawan - di 4 nuovi ristoranti autenticamente Thai in Italia e auspichiamo una rete di 12.000 strutture nel mondo, forti di una struttura logistica sviluppatasi in poco tempo per garantire il rispetto di standard di sicurezza internazionali e migliore freschezza e conservazione dei prodotti». Attualmente i ristoranti thailandesi in Italia sono solo otto.