Censura Per i giornali di Teheran lo show è stato «un trionfo»

La conferenza Onu di Ginevra sul razzismo si è rivelata un grande successo per Mahmoud Ahmadinejad. Almeno questo è quanto riportato in Iran dall’agenzia d’informazione filogovernativa Fars, secondo la quale il discorso del presidente sarebbe stato accolto da applausi e manifestazioni di giubilo. La Fars, da cui ricavano le loro informazioni i giornali iraniani, rivela anche l’esistenza di un «complotto» sionista sventato da «migliaia di partecipanti alla conferenza», che hanno preservato Ahmadinejad dagli insulti e dall’essere interrotto. Chiaro il riferimento ai tre ragazzi ebrei francesi che, mascherati da clown, hanno tentato di fermare Ahmadinejad. La Fars rivela inoltre che un uomo, su indicazione della «lobby sionista», ha tentato di «lanciare un oggetto» contro il presidente che, nonostante i tentativi di sabotaggio, è stato incitato a proseguire dai 4.500 rappresentanti di Ong e da numerosi attivisti per i diritti umani che lo hanno ripetutamente applaudito.