Centauro muore davanti alla moglie e al figlio

Muore davanti alla moglie e al figlioletto. Drammatico incidente, ieri pomeriggio, a corso Duca di Genova, al centro di Ostia, fra una moto di grossa cilindrata e una Smart. L’uomo in sella a una Honda Cbr RR 1000, Daniele Odierna, 33 anni, muore sul colpo. In condizioni gravi lal conducente dell’utilitaria, una 56enne, P.R.
È il pesante bilancio dell’ennesimo dramma della strada avvenuto sul litorale romano. A effettuare i rilievi tecnici, fino a sera, i vigili del XIII Gruppo. Secondo una prima ricostruzione la Smart, proveniente da via Stefano Cansacchi direzione piazza Quarto dei Mille, s’immette su corso Duca di Genova. Una viuzza stretta, la prima, e con una segnaletica orizzontale illeggibile. Il triangolo verticale, poco prima del crocevia, però, indica il «dare precedenza». La moto, invece, percorre corso Duca di Genova verso il piazzale della Posta. L’uomo, che abita nella piazzetta poco distante, è quasi arrivato a casa. A questo punto il centauro centra il lato sinistro dell’auto. L’urto è violentissimo: con il casco l’uomo sfonda la portiera sinistra della piccola monovolume e viene scaraventato al di là dell’auto. La moto carambola in mezzo all’incrocio. La moglie del motociclista è a pochi passi da lì: segue Daniele in auto, assieme al figlio, quando accade la tragedia. Immediate le richieste di soccorso al 118. Sono le 13,45. Secondo alcuni testimoni i soccorsi avrebbero tardato ad arrivare. Una manciata di minuti per le ambulanze, forse un quarto d’ora, ma sufficienti per suscitare la protesta di quanti assistono alla scena. Arrivano polizia e carabinieri. Ma per Daniele, che lavorava in un forno della zona, non c’è nulla da fare. La donna, invece, viene trasferita al San Camillo. Sul caso la Procura ha aperto un’inchiesta. Secondo i rilevamenti della municipale i due mezzi non avrebbero frenato.