Centinaia di romani con il naso all’insù

Sono stati 400 i romani che si sono radunati ieri dalle 12 nel piazzale antistante il Planetario, per vedere l’eclissi di sole con i binocoli e i cannocchiali con vetri filtranti messi a disposizione dal Planetario. E oltre un centinaio hanno assistito, sotto la cupola, allo spettacolo astronomico «Ombre di luna». Nei luoghi più alti della città, come al Gianicolo, molti genitori hanno portato i propri bambini ad assistere all’evento, ben muniti di occhiali da sole, e qualcuno anche di vetrini anneriti con il fumo di candela. In giro anche gruppetti di amici con qualche cannocchiale, utilizzato a turno, e nelle zone nord (Boccea, Aurelio) tanti sono saliti sulle terrazze condominiali a guardare l’eclissi, ma molti si sono accontentati di affacciarsi alle finestre delle abitazioni. Al Bioparco, a differenza che durante altre eclissi negli anni scorsi, gli animali apparivano tutti tranquillissimi e non sembravano essersi accorti di alcunché di strano.