Cento apicoltori a caccia di «Tre apine d’oro»

Un centinaio di apicoltori parteciperà alla quarta edizione del Concorso «Mieli dei Parchi della Liguria», promosso dalle quattro amministrazioni provinciali e dagli Enti parco liguri e presentato dall'assessore provinciale all'agricoltura, Marina Dondero. »Vogliamo premiare la qualità di prodotti sul nostro territorio - ha detto Dondero - In attesa che si ottenga l'Igp (indicazione geografica tipica) per il nostro miele. Le procedure sono in corso». Il concorso, raccoglie la produzione dell'anno che va consegnata entro l'1 settembre, in tre barattoli dati in precedenza dall'organizzazione. Gli apicoltori partecipanti, oltre ad avere gli alveari nelle aree dei parchi (nazionale delle Cinque Terre e quelli regionali Antola, Aveto, Beigua, Montemarcello- Magra, Piana Crixia, Portofino e Portovenere), devono essere in regola con la denuncia degli apiari fatta presso l'Asl. I mieli vengono quindi analizzati dal Laboratorio regionale per l'analisi dei terreni e delle produzioni agroalimentari di Sarzana che ne valuta le caratteristiche chimico-fisiche, vengono assaggiati da un gruppo di assaggiatori professionisti che fanno le analisi organolettiche e che attribuiscono un voto che va da 1 a tre apine d'oro.