Cento dentisti gratis per ragazzi in difficoltà

«Un dentista per amico» ecco una delle tante iniziative che il gruppo di volontari Arke promuove per aiutare i bambini e ragazzi del Levante Ligure, le cui famiglie sono in difficoltà economiche e disagio sociale, nell'assistenza medica dentistica. «Il rapporto è uno a tre, vale a dire ci sono 100 dentisti che curano 300 ragazzi con problematiche odontoiatriche, chiaramente questi professionisti mettono a disposizione la loro opera gratuitamente, perché contattati da noi - spiega Alessandra Crovetto, presidente associazione Arkè - i pazienti ci sono segnalati dai Servizi sociali, da istituti e comunità di Chiavari e dell'intero Tigullio, con cui noi abbiamo un costante contatto». Dal 2007 l'associazione sta organizzando una nuova l'operazione «Un dentista per amico nel mondo» che consiste nell'inviare alcuni dei dentisti volontari, nei paesi in via di sviluppo per curare i bimbi del posto ed insegnare a medici e tecnici locali a curare le problematiche odontoiatriche di base. «Il paese in cui abbiamo deciso di recarci per primo è il Burkina Faso - aggiunge -. Ciò è stato deciso grazie all'incontro casuale e fortunato con Alfredo Ricci, persona amante di viaggi per beneficenza verso popolazioni disagiate. Ricci, che è residente nel Tigullio, ha iniziato questa sua esperienza d'aiuto portando un'ambulanza, farmaci, beni offerti da persone e enti sensibili alla sua iniziativa nel paese di Burkina». «È nata una collaborazione immediata, l'Associazione Arkè - spiega Ricci - mi ha messo in contatto con la struttura di Nanorò, guidata da Padre Gilbert, e con il mio camion ho già fatto un viaggio portando viveri, abiti, scarpe e materiale didattico. Oggi, sto mettendomi in contatto, con varie farmacie del Levante per avere i farmaci necessari per le prime cure. Enzo Radaelli, proprietario di una ditta farmaceutica ci fornisce notevoli quantitativi di medicinali e questo chi fa un piacere enorme - conclude Ricci - ma l'impegno importante per me è organizzare la spedizione dei dentisti in Burkina».
Il gruppo Arkè ha la sede al centro Odeon via Vinelli 28, a Chiavari. «Qui non pensiamo solo alla bocca sana dei nostri assistiti - spiega Crovetto - ma i volontari si danno da fare ad organizzare varie iniziative, tra cui il “Cerco - offro - lavoro”. Abbiamo un piccolo ufficio di collocamento informatizzato, dove si cerca lavoro e si propongono occupazioni a disoccupati. Si aiutano le persone che hanno difficoltà d'inserimento, insegniamo loro a meglio presentarsi ai primi colloqui. A volte questi assistiti sono accompagnati dalle ragazze per dar loro coraggio e sicurezza; tra i volontari ci sono Erika Caprile e Valentina Castignone che studiano psicologia, con specialità in counselor, perciò fanno di quest'opera volontaria, anche l'inizio della loro professione». Molti delle persone che cercano lavoro e vengono a chiedere la nostra assistenza, sono extracomunitari e hanno difficoltà a parlare la nostra lingua perciò, per agevolare l'inserimento, abbiamo intenzione di istituire corsi di lingua italiana, inglese e dare loro le basi informatiche per usare il computer. Speriamo di trovare insegnanti volontari che hanno a cuore le nostre iniziative».