Cento opere e un solo sguardo sul mondo

Il 16 settembre aprirà al Metropolitan Museum di New York una mostra - tra le più complete mai realizzate - con oltre 100 opere a documentare una biografia e una delle visioni della realtà più schive e profonde del secolo scorso: Giorgio Morandi, 1890 - 1964. L’esposizione - che chiuderà il 14 dicembre - è stata realizzata in collaborazione con il Museo d’Arte Moderna di Bologna e con tutti i collezionisti che negli anni hanno raccolto le nature morte, i paesaggi o i rari autoritratti di Morandi, sovente con la collaborazione dell’artista stesso, che riservava loro le proprie opere migliori. Si va dai dipinti immediatamente successivi alla Prima guerra mondiale, di ispirazione metafisica, fino alle nature morte che gettano uno sguardo vivificante e allo stesso tempo sconsolato sui più banali oggetti della vita quotidiana: sguardo originalissimo per cui Morandi è entrato subito nella storia dell’arte. Il catalogo è pubblicato dalla casa editrice italiana Skira (pagg. 270, euro 59).