Cento piante al parco delle Cave Milano sogna di avere un bosco

Milano ha festeggiato la giornata nazionale dell’albero piantumando arbusti nei parchi. La città tenta così il riscatto: in base a una classifica sulle città più verdi, Milano si piazza solo all’84esimo posto e, pianta dopo pianta, ora punta alla risalita. Al parco delle Cave sono stati piantumati 130 nuovi alberi per formare un bosco di querce, tigli e frassini e alimentare la grande area verde del Fontanile Marcionino, in corrispondenza dell’ingresso da via Rossellini. La piantumazione è stata decisa sulla base degli esiti dello studio di valorizzazione ambientale del Parco delle Cave, dal dipartimento di Biologia dell’università degli Studi.
In progetto alberi nuovi anche all’interno del Parco del Ticinello dove si pensa di ampliare l’area verde per dare un nuovo polmone alla città. «Bisogna decidere presto - ha spiegato il presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri - sul destino di quello straordinario progetto che è il Parco del Centenario, all’interno del Parco del Ticinello, attraverso la necessaria convenzione con il Rotary Club Milano, che secondo i programmi avrebbe già dovuto essere sottoscritta. L’associazione intende celebrare il centenario della fondazione, che cadrà nel 2023, promuovendo la realizzazione di un bosco aperto al pubblico che simboleggi l’attenzione per l’ambiente, la società e la città dell’azione rotariana. Basta pensare che piante donate sarebbero più di tutte quelle messe a disposizione a livello nazionale per la giornata di oggi: 36mila contro 11mila».
Il progetto prevede la costruzione di un bosco su un’area di 18 ettari del Comune nel contesto del Parco Sud al Ronchetto delle Rane, composto da oltre 36mila alberi, con prati, radure e corsi d’acqua.