Cento progetti per le aree dismesse

«A Milano si trasformano tutte le aree dismesse della città: 10 milioni di mq circa, 100 progetti che vanno da poche centinaia di metri a 1,2 milioni a Santa Giulia. Metà di queste aree diverranno verde pubblico attrezzato, gestito ed accessibile». Istantanea presentata ieri dall'assessore comunale alla Casa Gianni Verga, che ha partecipato al convegno «La città di qualità: progetti e realizzazioni per migliorare la qualità urbana» organizzato in Fiera durante l'Expo Italia Real Estate. Verga ha stimato in oltre 10 miliardi di euro gli investimenti in progetti di trasformazione urbanistica dal ’98 ad oggi, che attivano un fatturato che supera i 23 miliardi di euro. «A Milano si anticipa la dismissione con progetti di eccellenza – prosegue – precedendo la legge urbanistica regionale. Con il programma integrato di intervento Garibaldi–Repubblica sono stati assegnati e ridistribuiti diritti volumetrici uniformi a tutte le proprietà, indipendentemente dalla loro localizzazione». L'assessore ha poi parlato del piano Servizi e Casa, spiegando come si sta attuando una nuova politica per le abitazioni in grado di favorire lo sviluppo della residenza in città, soddisfacendo anche le esigenze delle categorie più deboli.
«Abbiamo avviato un processo di interventi - spiega Verga - che integra diverse tipologie di residenzialità distribuendole in modo organico su tutto il territorio. Inoltre garantisce un alloggio agli studenti fuori sede, bonifica aree altrimenti destinate all'abbandono, stimola l'edilizia privata e mobilita ingenti risorse: dai due ai 2,5 miliardi».