Centocelle Minacce a casa dell’ex, arrestato

Non era riuscito a dimenticare l’ex fidanzata alla quale era stato legato per oltre 3 anni, e così, dopo averla molestata per mesi anche con telefonate a ogni ora del giorno e della notte, nella serata di Santo Stefano ha fatto irruzione nell’appartamento che la donna attualmente divide col nuovo compagno. L’uomo ha scagliato contro la finestra al piano terra, in direzione della coppia, ogni oggetto che gli capitasse a tiro, come sassi, vasi da fiori e persino il coperchio in ghisa di un tombino della strada, tanto da rompere gli infissi ed arrivare a ferire i malcapitati. Le due vittime, terrorizzate da quella inaudita violenza, hanno chiamato il 113. Giunti nell’appartamento a Centocelle, gli agenti della volante del commissariato Prenestino hanno bloccato il giovane, che nel frattempo si era diretto verso la sua autovettura per impugnare un grosso coltello da sub, evitando più gravi conseguenze per le vittime e riportando l’aggressore alla calma. La coppia è stata medicata dai sanitari dell’ospedale Figlie di San Camillo con 10 giorni di prognosi ciascuno per lesioni e contusioni varie, mentre l’ex fidazato è stato arrestato per lesioni aggravate, danneggiamento aggravato e denunciato in stato di libertà per minacce gravi e porto abusivo di armi.