Centoventi persone ospitate a Natale da settanta famiglie

Forse non speravano più in un successo gli organizzatori di «Aggiungi un posto a tavola». Ma il clima natalizio ha travolto le prime perplessità e 120 persone sono state ospitate per il pranzo di Natale da 70 famiglie milanesi. Di religione musulmana il 65% degli ospiti. «È un dato molto importante - ha osservato il presidente dell’Osservatorio di Milano, Massimo Todisco - che dimostra come la città di Milano si avvii verso una multietnicità a 360 gradi». Risposta netta dunque al rogo che ha ridotto in cenere le tende allestite dalla Protezione civile per 70 rom a Opera. Secondo l’Osservatorio di Milano «questo dimostra che a prevalere nel capoluogo lombardo sono sentimenti di fratellanza e concordia». Conferma alle parole di Don Viginio Colmegna, presidente della Casa della carità di Milano «La comunità è unita e vuole concedere ospitalità ai rom. Solo un un gruppetto di cittadini non li vorrebbe lì, ma si ravvedrà ».