Centrale-Malpensa in 30 minuti: il treno è al binario 1 (dal 2009)

Fulcro del sistema il passante che collegherà la stazione con Bovisa, passando da Porta Garibaldi

«La rete di collegamenti intorno all'aeroporto di Malpensa non è più costituita da una serie di progetti lontani nel tempo, ma da opere in fase di completamento». L'assessore regionale alle Infrastrutture, Raffaele Cattaneo, ha scelto una data simbolica - il nono anniversario di Malpensa 2000 - per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori. Per consegnare ai cittadini «date certe» e chiarire ogni aspetto di progetti e finanziamenti. La maggior parte delle opere - ferroviarie e su strada - sarà realizzata entro il 2009. Eccezion fatta per la superstrada Boffalora-Malpensa, che sarà consegnata il prossimo 31 marzo. A partire da queste date raggiungere lo scalo internazionale da Milano richiederà circa mezz'ora. Il bacino d'utenza ravvicinato raddoppierà, passando da sei a dodici milioni di persone.
Fulcro della nuova rete di collegamenti è il «passantino» ferroviario, ovvero il treno che collegherà la stazione Centrale con Bovisa, passando da Porta Garibaldi. Grazie alla collaborazione fra Rete ferroviaria italiana e Ferrovie Nord Milano, sarà possibile raggiungere Malpensa direttamente dalla stazione Centrale. Dove saranno i binari uno e due quelli dedicati all'aeroporto: due treni l'ora per 18 ore al giorno, che assicureranno la copertura del tracciato in circa 30 minuti. Per realizzare l'opera - il costo complessivo è di 70milioni di euro, la data di consegna è stata fissata al 28 giugno 2009 - sono stati aperti due cantieri. Uno in viale delle Rimembranze di Greco, dove un'area prima lasciata al degrado e all'abbandono sta progressivamente rinascendo. L'altro alla stazione di Bovisa, dove il doppio binario per la Centrale è già pronto. Servirà a potenziare la navetta Malpensa Express il raddoppio e l'interramento, nella tratta di Castellanza, dei binari della linea Saronno-Malpensa. «In questo punto - spiega Cattaneo - oggi esiste solo un senso unico alternato. Entro aprile 2009 sarà sostituito da due binari, che permetteranno di migliorare il servizio verso l'aeroporto». Per realizzare il progetto sono stati stanziati circa 137 milioni di euro. Serviranno anche a realizzare la nuova stazione di Castellanza e un parcheggio di interscambio. A Busto Arsizio, invece, è previsto entro il 2008 il completamento del raccordo X, ovvero il collegamento fra la stazione della Rete ferroviaria italiana e quella delle Ferrovie Nord. Infine la superstrada Boffalora-Malpensa, che permetterà di collegare lo scalo di Varese con l'autostrada A4 in corrispondenza del casello di Marcallo Mesero. L'opera - il costo complessivo è di circa 208 milioni di euro - farà risparmiare circa 30 minuti a chi arriva da Torino e snellirà il traffico intorno a Milano. «Dispiace anche a me che dopo nove anni queste opere non siano ancora ultimate - conclude Cattaneo -, ma il nostro obiettivo è stato quello di procedere con i lavori senza interrompere il servizio. I tempi più lunghi hanno coinciso con la soluzione migliore per i pendolari e gli utenti del Malpensa Express».