La Centrale spegne 80 candeline con 120 milioni di passeggeri l'anno

La stazione è stata inaugurata l'1 luglio 1931. Da crocevia di passaggio è diventata un centro aperto alla città, con eventi e negozi aperti dalle 8 alle 22 tutti i giorni dell'anno. Nel corso del 2012 restyling per le due aree laterali «Kiss&Ride» e l'ingresso della metropolitana

La stazione Centrale di Milano festeggia 80 anni il 1 luglio. E oggi come allora, riveste un ruolo di primo piano per la città. Se negli anni Trenta, la costruzione di una Stazione monumentale per sopperire all'aumentato del traffico ferroviario, aveva reso Milano la porta d'Europa, oggi che ha un traffico annuo di oltre 120 milioni di viaggiatori, rappresenta un centro nevralgico per la città, e si prepara all'Expo 2015. E da luogo solo passaggio è passata ad ospitare eventi di ogni genere e sono presenti al suo interno oltre 90 spazi commerciali, con un'offerta di orari e marchi unica in città. «La Centrale, dopo i lavori ultimati nel 2010 festeggia questa ricorrenza con la consapevolezza di essere diventata il nuovo salotto della città, grazie alla ricca offerta di eventi e servizi commerciali» ha dichiarato Fabio Battaggia, ad di Grandi Stazioni. «L'orario di apertura 365 giorni all'anno dalle 8 alle 22 - aggiunge - offre un servizio a 360 gradi ai passeggeri e ai cittadini». La sicurezza della stazione è garantita dal nuovo sistema di videosorveglianza integrata: oltre 180 telecamere, presidiate h24 dalle forze dell'ordine in una control room e un sistema di monitoraggio di apparati ed impianti a garantire sicurezza ed efficienza per la stazione del terzo millennio. Nel corso del 2012 saranno anche portati a compimento i lavori che interessano le opere esterne, ovvero l'ingresso della metropolitana e le due aree laterali di Kiss&Ride.