Centro congressi dell’Eur, finalmente si parte

La Condotte si aggiudica l’appalto

Nove anni dopo il bando per la progettazione preliminare, emanato dall’Ente Eur proprietario del terreno e dal Comune di Roma, il nuovo Centro congressi di Roma sta pre diventare realtà. Sarà, infatti, la società Condotte a realizzare l’avveniristica struttura firmata dall’architetto Massimiliano Fuksas. Il centro sarà inaugurato nel 2010 e avrà un costo di 227 milioni di euro: una «nuvola» in gore-tex galleggerà in una teca di acciaio e vetro alta 32 metri, larga 75 e lunga 198. Sarà una struttura flessibile di circa 320 mila metri cubi in grado di ospitare eventi per una capienza di 9200 posti, tra un auditorium, due grandi sale, il foyer e sale meeting minori. Il nuovo polo avrà, inoltre, spazi commerciali per la ristorazione e comprenderà una struttura ricettiva dotata di 440 stanze, oltre ai 600 parcheggi interni e 1600 esterni. La gara per l’aggiudicazione dei lavori, a cui hanno partecipato quattordici raggruppamenti di imprese, tutte leader nel settore delle costruzioni di infrastrutture complesse, era stata aperta nel marzo scorso, contestualmente all’apertura di una «Data Room» per la consultazione delle migliaia di tavole e documenti di cui era composto il progetto. Più che soddisfatto l’architetto Fuksas. «Sono molto contento - assicura l’architetto romano -. E pensare che quel concorso io non volevo neppure farlo, il cielo sopra la Grecia: l’idea della nuvola mi è venuta lì. Ho cercato di far convivere Borromini, Michelangelo e il pensiero razionale». Oltre all’appalto aggiudicato a Condotte a tutt’oggi sono in corso anche altre gare, una per la gestione dell’hotel che sarà costruito accanto alla Nuvola e una per la vendita di quest’ultimo. Sono state attualmente ricevute le offerte delle banche, vincolanti per quanto riguarda la parte del finanziamento, e quelle dei gestori, mentre è ancora in corso quella inerente la vendita dell'albergo. Ora la prossima data significativa in programma è quella del prossimo 31 ottobre, quando si riunirà il consiglio d’amministrazione sull’appalto del Centro congressuale.