In centro storico ci muoviamo su richiesta dei cittadini

Gentile dottor Lussana,
desidero rispondere alla lettera del Sig. Cesare Simonetti pubblicata sul suo quotidiano in data 20/03/2009.
Il signor Simonetti lamenta che la politica di Tursi sta mettendo in ginocchio il Centro Storico per via di alcune «genialate» di cui si farebbe volentieri a meno. Tralascio come al solito gli epiteti che qualificano esclusivamente che li usa. Circa la guerra alla movida, premesso che non esiste alcuna guerra, vorrei ricordare al signor Simonetti le migliaia di firme, in mio possesso, di residenti del Centro Storico in calce a richieste accordate di intervento atto a fare cessare il degrado provocato da urla, danneggiamenti, uso dei portoni come toilettes, abbandono di bottiglie e cocci ed altre simili amenità. Circa il merci di piazza San Lorenzo ha pienamente ragione, tanto è vero che ho dato precise disposizioni affinché sia questo che lo stallo merci di piazza San Matteo, spariscano. Tralascio i bivacchi sui quali eseguiamo quotidiani interventi, ed invito in tal senso il signor Simonetti a trascorrere una mattinata od un pomeriggio insieme ad una delle nostre pattuglie di vigili, e arrivo alla nuova regolamentazione che «ghettizza» gli abitanti. Non solo gli stessi possono ora accedere per tutte le 24 ore ma abbiamo previsto, contrariamente a prima, una serie di possibilità di accesso anche per non residenti in modo da coprire tutte le esigenze ad esempio l'accompagnamento fino a casa di una persona anziana da parte di parenti od amici. I residenti peraltro possono liberamente transitare, oltre che accedere, sia con motoveicoli che con autoveicoli, ovviamente laddove il transito è consentito e non nelle aree pedonali (i pedoni, questi sconosciuti).
Per concludere, io credo che molto si debba fare per il Centro storico di Genova, per la sua rivitalizzazione, per combattere ed eliminare il degrado, per dare sicurezza e più vivibilità a chi ci vive ed a chi lo frequenta ed è in questo senso che la civica amministrazione si sta muovendo.
Cordiali saluti.
*assessore alla Città Sicura