Centro storico Insulti e sputi agli agenti dal balcone di casa

Sono da poco passate le 23, e nel centro storico i poliziotti di una volante stanno controllando le generalità di uno straniero proprio sotto le finestre di una casa dove abita un italiano, quarantenne. L’uomo si affaccia al balcone e mostra subito di indispettirsi per la presenza degli agenti e, soprattutto, per quello che stanno facendo «ai danni», si fa per dire, di un amico dell’italiano. Così quest’ultimo inizia a insultarli, poi passa agli sputi e infine lancia dalla finestra un bicchiere, con la precisa intenzione di intralciare l’azione dei poliziotti. Ai quali non resta che arrestarlo per resistenza.