Il centrodestra in piazza contro le bugie di questa maggioranza

Leggo sui giornali che Berlusconi non intende cominciare a smuovere la piazza. Per vari motivi tra cui quello di tenere insieme la coalizione di centrodestra. Premetto che sono un fan di Koizumi, ex premier giapponese che l'anno scorso con coraggio si presentò alle elezioni da solo e le vinse. Allora dico che se camminasse in mezzo alla gente si accorgerebbe che c'è molta preoccupazione e rabbia per quello che sta succedendo. È un vulcano alimentato da tante persone che lavorano e producono benessere, che sta per esplodere.
Berlusconi non dia retta a Casini e soci perché questi non hanno interesse a cambiare governo. Anche loro come il centrosinistra hanno paura che torni il Cavaliere al governo. Non si può dire «Facciamo alcune cose e vediamo come va a finire». Va a finire che ci fregheranno alla fine. Non bisogna fidarsi di loro perché mentono. Forza e coraggio, non siamo violenti né prepotenti e quindi facciamola questa manifestazione, difendiamo la nostra libertà con il pensiero e l'azione. C'è molta energia da utilizzare che viene da noi. Non facciamola morire per seguire calcoli politici di cui un giorno potremmo pentirci.