La Century Fox produrrà film per i cristiani

Hollywood lancia una nuova crociata alla conquista del mercato di spettatori cristiani che snobbano i film intrisi di sesso e violenza sfornati dalla Mecca del cinema. La Twentieth Century Fox ha annunciato la creazione di una nuova divisione, la FoxFaith, che produrrà e distribuirà una decina di titoli di ispirazione religiosa ogni anno. Molti dei film, con budget compreso tra i 3 e i 20 milioni di dollari, saranno distribuiti in dvd, ma lo studio ha precisato che almeno sei pellicole all'anno approderanno nelle sale grazie alla collaborazione di un distributore indipendente. Il primo film di questa serie sarà Lovès Abiding Joy, un western basato sul romanzo della scrittrice Janette Oke sulle difficoltà della vita di una coppia di pionieri nella lunga marcia verso il West.
Lovès Abiding Joy, diretto e co-sceneggiato da Michael Landon Jr., figlio del defunto protagonista di serie televisive di successo come Piccola Casa nella Prateria e Bonanza, uscirà in 250 sale cinematografiche il 6 ottobre. Sarà seguito da Color of the Cross che ritrae Gesù Cristo come un uomo di colore. «Stiamo cercando di creare buoni film dove la trama attinga ai valori cristiani», ha detto Simon Swart, direttore della divisione Homevideo della Fox. L'iniziativa riflette il peso crescente dei cristiani evangelici nella cultura popolare americana e cerca di capitalizzare i successi di film come Le Cronache di Narnia e La Passione di Cristo di Mel Gibson, campione di incassi al box office nel 2004.