«Cerase» squisite in tutte le salse

Situato in posizione strategica sulla strada per Viterbo, il paese di Celleno era già famoso in epoca antica, quando la sua posizione e le sue straordinarie risorse fecero gola ai Romani che se ne impadronirono nel 264 a.C. cacciando gli Etruschi. Questo piccolo centro della Tuscia sarà teatro in questo weekend della XIX Festa delle ciliegie, appuntamento annuale durante il quale si potranno assaggiare i gustosissimi frutti e assistere ai tanti eventi in programma. Rinomato in tutta la provincia per gli ottimi prodotti locali e per le risorse turistiche del territorio, Celleno valorizza in questa occasione le ricchissime risorse di cui gode. Nel pomeriggio di oggi, in zona Celleno Vecchio, caratteristico centro antico composto per lo più di piccole case in tufo rosso, dopo la presentazione di un opuscolo sulla cerasicoltura, avverranno la degustazione e la premiazione della migliore ciliegia locale, seguite dall’attesa gara dello «Sputo al nocciolo». Tra le iniziative più divertenti previste per la giornata di domani, ricordiamo la sfilata dei carri allegorici, che avranno come tema trainante sempre la «cerasa» e la V edizione della «crostatona», un appuntamento gastronomico in occasione del quale si prepareranno numerose crostate alla ciliegia che andranno poi a comporre un dolce enorme e squisito. Le ciliegie locali si potranno assaporare anche in salsa insieme alla faraona o come condimento per le fettuccine. Completano il programma concerti, musica in piazza, serate danzanti, spettacoli di cabaret, mostre e dimostrazioni pittoriche.