Cerca di rubare lo scooter di un agente davanti alla caserma

Quel motorino posteggiato proprio davanti al commissariato cittadino doveva diventare suo. Così ieri, quasi sfidando le forze dell'ordine e «armato» di tutti gli attrezzi del mestiere, si avvicina allo scooter cercando di forzare la catena che lo teneva legato a un palo. Convinto di farcela mischiandosi tra la folla, e confidando nel fatto che la guardiola fosse sul lato opposto dello stabile e nessuna delle telecamere perimetrali stesse inquadrando il cinquantino, G. D., cinisellese di 24 anni, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine si mette al lavoro. Ma proprio in quel momento l'imprevisto: una delle volanti rientra in commissariato, impossibile per gli agenti non notare quel giovane che armeggia vicino al motorino. Uno scooter che gli agenti conoscono bene, visto che appartiene a un loro collega in servizio a Monza. Avvicinato dagli agenti il giovane non oppone resistenza e tra lo stupore dei tanti pendolari che di mattina affollano i marciapiedi per raggiungere la fermata della metropolitana, viene accompagnato in commissariato. Arrestato per tentato furto, il giovane è stato condotto nel carcere di Monza.