Cercasi anima gemella disperatamente: tre giorni di «Speed date» per provarci

Da oggi a venerdì tre diverse variazioni del gioco che punta ad accoppiare i single per forza

Valeria Arnaldi

Prossimi all’inizio delle ferie, siete ancora senza compagno o compagna di viaggio? Niente paura. Ai romani single «per forza», che non vogliono stare soli anche in vacanza, pensa Speed Date, gioco per due e suoi multipli, i cui obiettivi sono conoscersi e stabilire una relazione sentimentale. Queste le regole base: uomini e donne hanno 200 secondi di tempo per presentarsi, conoscersi e innamorarsi. Quando il tempo è scaduto, ogni uomo prende il posto del suo vicino, conoscendo così una nuova ragazza. Se scatta la scintilla, i due partner si scambiano e-mail e contatti telefonici per proseguire la storia in privato, lontani da occhi indiscreti e regole di gioco.
Ormai una vera mania in tutte le capitali europee, lo Speed Date è diventato più complesso, con l’introduzione di diverse varianti. A Roma, per esempio, è una sorta di workshop «in tre tentativi». Si comincia oggi alle 20,30 all’Antica Dogana con «Speed Date Dinner»: si cena seduti a tavoli per 6/8 persone, cambiando posto a ogni portata. Il gioco nasce per offrire un’alternativa al modello tradizionale di cena, in cui, una volta seduti, si è vincolati alla compagnia del vicino fino alla fine della cena. Ciò che può essere una fortuna per alcuni, è una tortura per altri: ecco così il «cambio» al piatto. Alla fine della serata, non resta che compilare la scheda di gradimento, per scegliere con chi approfondire l’amicizia.
Ma niente paura; se stasera non sarete riusciti a trovare la vostra anima gemella, potete riprovare domani alle 21 allo Chalet del Lago, con «Lock Date Party», festa per 300 partecipanti. Questa volta, non dovete trovare la persona che più si adatta ai vostri gusti, ma quella che vi ha assegnato il destino. All’ingresso nel locale, le donne ricevono un lucchetto chiuso e gli uomini una combinazione. Poi, via alle danze ed alla caccia: vincono quanti riescono ad abbinare il lucchetto alla sua combinazione. La gara è il pretesto per rompere il ghiaccio. Terzo e ultimo appuntamento venerdì 15, alle 19.30, alla Quercia del Tass: le coppie formatesi nei primi minuti della serata, potranno assistere alla messa in scena di «Sogno di una notte di mezza estate» di William Shakespeare rappresentato dalla compagnia «La Plautina». Se in questi tre giorni, non riuscite a trovare il vostro lui o la vostra lei, non vi resta altro da fare che partire soli per tornare, però, in compagnia. Anche Speed Date, infatti, va in vacanza, proponendo crociere e viaggi, con andata «per uno» e ritorno per due. I più fortunati, potranno sperimentare il «Tamagochi Date». Pensati inizialmente come giochi elettronici per bambini - che simulavano tutte le esigenze di un cucciolo - ora i Tamagochi sono diventati adulti ed hanno desideri «da grandi», primo tra tutti, innamorarsi. A ogni partecipante viene dato un «cucciolo» impostato per amarne un altro. Trovate il vostro e sperate che il suo proprietario vada bene anche a voi, altrimenti sarete costretti a trasformare il primo amore del vostro «Tama» nella sua prima delusione.