Cercasi erede di Bassolino

Tra il leader del Pd, Walter Veltroni, e il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, non sono sbocciati amorosi sensi. Ieri si sono visti a Roma: ufficialmente per parlare del Pd in Campania e della questione rifiuti. Ma De Luca, nemico storico di Bassolino, si aspettava anche l’investitura come candidato del Pd alle Regionali. In virtù dei buoni risultati ottenuti a Salerno e del cospicuo pacchetto di voti. Ma da quell’orecchio, Walter, seppur tentato, non poteva sentirci. Troppo eclatante sarebbe stato lo schiaffo al già tramortito Bassolino. Niente disco verde, ma il «ni» coperto dalla scusa buona per tutte le stagioni. «Vince’, decideranno le primarie...». «Ualte’, ma a chi ’vvuò piglià pe’ fesso?», ha ribattuto l’altro, incavolatissimo.