La cerimonia inaugurale filmata di nascosto: video

Ripresa la prova generale: si vedono scene di massa, coreografie imponenti e luci laser. All'accensione della fiamma scenderà un airone dorato sullo stadio

Pechino - Segreto di Stato. Doveva essere. Invece con un cellulare un operatore della tv sudcoreana Sbs tv è riuscito a "rubare" più un minuto di immagini della cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Pechino. Nelle intenzioni degli organizzatori nessuno doveva sapere niente dell’imponente kermesse orchestrata dal grande regista Zhang Yimou fino all’8 agosto, ore 08:08, anno '08 naturalmente: secondo i cinedi il numero dell'infinito porta fortuna. Ma ora il mondo sa, ben prima dell’inizio ufficiale dei Giochi, guastando la segretezza di una preparazione che va avanti da oltre tre anni.

Immagini sul web La tv sudcoreana, Sbs tv, ha trasmesso su l web oltre un minuto di immagini "rubate" durante la seconda prova generale della cerimonia al "Nido d’uccello", lo stadio simbolo dei Giochi, che ospiterà anche la cerimonia ufficiale. Sono state rubate scene di massa e imponenti coreografie che rievocano la storia cinese, con migliaia di figuranti in costume impegnati a suonare tamburi o sventolare bandiere avvolti da luci laser. Sbs tv non ha trasmesso immagini relative all’accensione della fiamma olimpica, ma il suo inviato ha raccontato che in quel momento "sul Nido d’uccello scenderà un airone dorato".

La condanna Il comitato organizzatore dei Giochi (Bocog) ha condannato l’episodio, riservandosi di "prendere provvedimenti", ma non ha ancora annunciato niente di concreto e il suo ufficio stampa non ha fornito ulteriori dettagli. "Siamo molto arrabbiati - ha dichiarato Wang Hui, una portavoce del comitato - crediamo che le immagini siano state girate di nascosto perché non abbiamo mai invitato nessun media alle prove". Un altro dirigente si è detto "dispiaciuto", sottolineando però come "pochi frammenti non possono dare al pubblico un immagine completa della cerimonia". Ora, secondo le autorità cinesi, tv e fotografi rischiano che venga loro ritirato il pass olimpico.

La difesa di Sbs tv Da parte sua la tv coreana si è difesa sostenendo che le immagini "sono state girate in maniera legittima. Noi siamo andati e nessuno ci ha fermato. Così abbiamo filmato" ha dichiarato un giornalista. Secondo il quotidiano "South China Morning Post" alla prova avrebbero assistito 50mila spettatori "invitati", che avrebbero firmato un ’accordo di riservatezzà. Alla prova, sempre secondo il giornale di Hong Kong, macchine fotografiche e telecamere non sarebbero state fatte entrare, ma i "videofonini" non sarebbero stati controllati. Il video girato da Sbs tv, che era visibile su Youtube prima di essere cancellato ha suscitato l’ira degli internauti cinesi e sul web sono apparsi centinaia di commenti infuocati.