Cerimonie e concerti per la festa della Vittoria

Sono diverse le celebrazioni che si terranno a Milano per ricordare la Vittoria del 4 novembre e la festa delle Forze Armate. Fra queste l'alzabandiera e la corona ai Caduti alle 9,30 al Sacrario di piazza Sant'Ambrogio, con un picchetto di formazione e la presenza delle autorità civili e militari cittadine. Seguiranno poi i tradizionali incontri all'Associazione mutilati e invalidi, in via Freguglia, quindi il ricevimento delle autorità militari a Palazzo Marino, alle 12,30.
Alle 18,30, presso il Teatro Ridotto Sales (in via Copernico 9) la Zona 2 aprirà una tavola rotonda sul tema «4 Novembre: una memoria condivisa, una memoria da preservare». Parteciperanno Romano La Russa, il capogruppo di An Stefano Di Martino, il presidente della Zona 2 Luca Lepore, l'assessore Giulio Gallera e Beppe Benvenuto, docente dello Iulm.
«Il quattro Novembre - afferma Di Martino - deve tornare ad essere una festa nazionale di popolo, di totale coinvolgimento e di riflessione sui valori di Unità nazionale. Insomma come avviene in Francia per il 14 luglio». Al termine del convegno la fanfara dei Bersaglieri in congedo della sezione «A Robino» di Legnano terrà un concerto.
Sarà sempre una fanfara dei Bersaglieri, questa volta della «L. Manara» di Milano, a chiudere le manifestazioni organizzate dal Consiglio di Zona 3 presieduto da Pietro Viola per la mattina di domani presso la scuola elementare Elsa Morante, in via Pini 3, a Lambrate. Dopo l’inaugurazione di alcune targhe ai caduti dell'ex comune di Lambrate, alle 10,30 si terrà la proiezione del film «Il Piave mormorò» cui seguirà il commento dello storico Flavio Nucci.