Cerimonie e corone al Sacrario dei caduti

Ieri alle 9,30 cerimonia di commemorazione dei milanesi caduti in guerra, in occasione della festa nazionale delle Forze armate e celebrazione della Vittoria nella prima guerra mondiale. La giornata grigia, ma non piovosa, ha spinto parecchi milanesi a presenziare alla commemorazione a cui erano presenti il sindaco Gabriele Albertini, il prefetto Bruno Ferrante (che poco dopo darà le dimissioni dall’incarico), il presidente del consiglio comunale, Vincenzo Giudice, e numerosi rappresentanti delle Forze armate. Cerimonia breve e molto austera come le circostanze richiedevano. Nell’occasione sono stati letti i messaggi inviati dal capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi, e del ministro della Difesa, Antonio Martino. La cerimonia si è conclusa con la deposizione di alcune corone commemorative ai piedi del Sacrario ai caduti milanesi di tutte le guerre. Sempre ieri anche la salma di Virginio Rioli, morto nel lager nazista di Mainz Kostheim, a 27 anni, ha fatto il suo ritorno e ora riposa nel Sacrario dei Caduti alla Basilica di Sant’Ambrogio.