Cerro il governatore assolto

Si augura che d’ora in avanti «ci sia meno uso dei ricorsi», il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, dopo l’assoluzione dell’altroieri, per la vicenda della discarica di Cerro Maggiore. Soddisfatto per avere ricevuto un’assoluzione piena, dopo la scadenza dei termini di prescrizione, Formigoni spiega: «Questa è la settima assoluzione su sette processi ai quali non mi sono mai sottratto. Ne sono uscito sempre vittorioso e anche questa volta abbiamo dimostrato che l’operato della Regione Lombardia è corretto e trasparente». Il governatore si toglie anche l’ultimo sassolino dalla scarpa: «Voglio ricordare - ha aggiunto - che per questa inchiesta venne occupato manu militari il palazzo della Regione. L’inchiesta era condita dal nome di Berlusconi e vennero disposte intercettazioni che occupano migliaia di pagine. Ora non posso che auspicare che diminuisca l’uso dei ricorsi che fanno perdere tempo e soldi a chi amministra la giustizia e a chi governa la Regione».