Cesa: la par condicio resta com’è

«La riforma non si farà». Così il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa ribadisce, interpellato dai cronisti sulla riforma della par condicio, la posizione di contrarietà del suo partito a eventuali modifiche. «Ogni tanto - osserva - qualcuno ci riprova... ma sarebbe troppo complicato». E poi aggiunge: «ripeto la stessa cosa da quando sono stato eletto segretario del partito». Quanto alla riforma elettorale, secondo il leader del partito centrista «con la nuova legge le tre punte del centrodestra vinceranno le elezioni». E a Romano Prodi che aveva accusato la maggioranza di minacciare il capo dello Stato per ottenere il via libera alla riforma elettorale, Cesa replica che dovrebbe vergognarsi: « l'Udc ha sempre avuto rispetto per l'operato di Ciampi e lo avrà in futuro».