Cesa pensa al futuro «Cercasi leader Udc con meno di 40 anni»

La nuova parola d’ordine dell’Udc è largo ai giovani. Nel partito del padre padrone Pier Ferdinando Casini, che segretario non è più dai tempi della presidenza della Camera nel 2001 ma il cui nome compare nel simbolo dello scudocrociato, potrebbe essere una svolta. Lorenzo Cesa, l’ultimo successore di Casini dopo l’ormai Pd (pentito? Dicono di sì...) Marco Follini, vuole lasciare il suo posto di segretario: «Mi auguro che tra qualche mese si faccia il congresso - ha detto ieri alla scuola di formazione politica dei giovani del partito a Vasto Marina (Chieti) - sono pronto a farmi da parte, Facciamo largo ai giovani...». Poi ha pronunciato un personalissimo auspicio: «Mi auguro che il prossimo segretario venga eletto tra i quarantenni». Ma qualcuno dei presenti giura che Cesa in realtà volesse dire «tra quarant’anni...».