CESARE BATTISTI

La grafia, con forme grandi e con poco spazio tra le parole, indica una personalità egocentrica che ama rispecchiarsi in se stesso e nel proprio vissuto, cercando di essere sempre al centro dell'attenzione..

Guarda la scrittura di Battisti: clicca qui

La grafia, con forme grandi e con poco spazio tra le parole, indica una personalità egocentrica che ama rispecchiarsi in se stesso e nel proprio vissuto, cercando di essere sempre al centro dell'attenzione. Con la sua estrosità esagerata e con l'abilità nell'ottenere consensi attraverso un eloquio brillante e suadente, egli sa incantare l'interlocutore ottenendo anche consensi imprevedibili.

Il sovrapporsi delle lettere tra le righe dimostra un pensiero confuso e contraddittorio. Non sa infatti, specie quando l'istinto ha il sopravvento sulla ragione, mantenere una consequenzialità tra pensiero e azione: ne deriva una linea di condotta impulsiva e scarsamente controllata (vedi allunghi inferiori e superiori sproporzionati). La marcata impulsività lo rende aggressivo verso l'esterno, dove si manifesta con rancore immotivato e irruenza incontrollata. E' persona che può passare da un idealismo individualistico ad azioni passionali scarsamente controllate, che minano la stabilità emotiva della persona rendendo precarie le relazioni interpersonali e favorendo l'insorgere di note ossessivo-compulsive nel comportamento.

Note isteriche rendono il soggetto capace di mentire pur sapendo di farlo per cui risulta persona, al di là della cronaca e della sua storia, poco affidabile e sicuramente affetto da patologia della personalità e disturbo d'identità.

Dr.ssa Evi Crotti
Psicopedagogista, scrittrice ed esperta di grafologia www.ilgiornale.it/scarabocchi