Cesare Ferri e il peso di essere «Normali per forza»

L’ex sanbabilino Cesare Ferri da anni porta avanti le sue battaglie tra scrittura e teatro. Ha pubblicato diversi romanzi a sfondo biografico, libri di commedie ed ora ha messo in scena per la prima volta la sua commedia Normali per forza, partita da Cremona, approdata la settimana scorsa al Vittoriale e da metà gennaio in tournée. Messa in scena dalla Compagnia delle Muse (con la regia di Luciano Sperzaga e protagonista Emanuela Soffiantini), Normali per forza è una pièce che esplora il mondo di quegli emarginati condannati per diversi motivi - tutti passibili di sanzioni perlomeno etiche - all’esclusione. Nella commedia, in bilico tra humor e disperazione, tra brio e un pizzico di necrofilia, emerge la visione della vita e il pensiero nihilista dell’autore.