Cgia, fino al 2 giugno tasse Poi liberi dal Fisco

Il 2 giugno saremo liberi dalle tasse e inizieremo a guadagnare per noi stessi. Secondo i calcoli della Cgia di Mestre il Tax free day coinciderà con la Festa della Repubblica

Il 2 giugno saremo liberi dalle tasse e inizieremo a guadagnare per noi stessi. Secondo i calcoli della Cgia di Mestre il Tax free day coinciderà con la Festa della Repubblica. Infatti entro quella data i contribuenti avranno già versato quanto dovuto nelle casse dello Stato. Stiamo parlando di Irpef, accise, Imu, Tasi, Iva, Tari, addizionali varie, Irap, Ires e altri obblighi fiscali. Il prossimo 2 giugno sarà dunque il giorno della "liberazione fiscale".

"Al netto di eventuali manovre correttive - afferma il coordinatore dell'Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo - quest'anno la pressione fiscale è destinata a scendere di mezzo punto percentuale rispetto al dato medio del 2017, per attestarsi, al lordo dell'effetto del bonus Renzi, al 42,1 per cento. Una discesa ancora troppo lenta e quasi impercettibile che, per l'anno in corso, è ascrivibile, in particolar modo, alla crescita del Pil e solo in minima parte alla diminuzione delle tasse".Negli ultimi 25 anni il "tax freedom day" più "precoce" si è verificato nel 2005. Col governo Berlusconi la pressione fiscale si attestò al 39,1 per cento e ai contribuenti italiani bastò raggiungere il 24 maggio (143 giorni lavorativi) per scrollarsi di dosso il giogo fiscale. Osservando sempre il calendario, quello più in "ritardo", invece, si è registrato nel 2012 (anno bisestile).

Commenti
Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 10/02/2018 - 14:49

credo che siano tutte bufale. Un'industria cinese ,la Haier frigoriferi e condizionatori ha lasciati l'Italia per il carico fiscale troppo gravoso e aperto in Germania. E vorrebbero gli investitori stranieri? Al 42,1% vagheggiato dalla Cgia va comunque aggiunto il 22& e arriviamo cosi al 64,1% In quel disgraziato paese un lavoratore dovrebbe vivere, tacendo sugli altri balzalli nascosto con 1/3 di quello che riesce a raccogliere dalla sua fatica! Non dimentichiamo che senza un conto corrente non si può ricevere lo stipendio. E questo costa eh se costa! Mao Li Ce Linyi Shandong China

VittorioMar

Sab, 10/02/2018 - 16:55

..VOI CREDETE ??...CON UN DEBITO PUBBLICO INFINITO...CON I BILANCI IN ROSSO DI TUTTE LE ISTITUZIONI NESSUNA ESCLUSA...UN PAESE DILANIATO MORALMENTE..UNA SOCIETA' POVERA...IMPAURITA...DISSESTATA...SENZA PARLARE DI QUELLO CHE CHIEDERA' L'UE.??..STIAMO SERENI TUTTI!!!....ANCHE VOI CHE SCRIVETE QUESTI ARTICOLI DEPRIMENTI E PROVOCATORI !!

01Claude45

Sab, 10/02/2018 - 17:09

22 all'alba e poi speriamo di liberarci dei KOMUNISTI.

maverik53

Sab, 10/02/2018 - 17:34

Il giorno potrebbe anche essere giusto è il mese che è sbagliato. Essendo tassati per il 70% (Considerando tutte le tasse) e pagando una tassa da 4% al 22% ad ogni acquisto con il rimanente 30% direi che il mese giusto è novembre.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 10/02/2018 - 17:39

le partite iva intestate agli stranieri quanta iva, irpef, irap pagano? i contributi inps li versano o fanno lavorare tutti in nero? non si sa mai niente di questo.

ilpassatore

Sab, 10/02/2018 - 18:05

Questo articolo cosi'frescone non merita alcun commento.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 10/02/2018 - 20:13

magari!! siamo appena usciti con le ossa rotte da un dicembre/gennaio che ha falciato gli autonomi.....e parecchi non ce l'hanno fatta.chi ha orecchie,intenda.grazie ai tassatori burocrati europeisti di sinistra

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 10/02/2018 - 22:32

E' i lregime komunista, che dice di abbassare le tasse. Ma da bugiardi invece le alzano.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 10/02/2018 - 22:32

E' il regime komunista, che dice di abbassare le tasse. Ma da bugiardi invece le alzano.

cgf

Mar, 13/02/2018 - 00:40

secondo me NON tiene conto delle promesse elettorali del PD, del rinnovo dei contratti degli statali, dei bonus...