Cgia Mestre Un precario su due senza titolo di studio

Un precario su due ha conseguito al massimo la licenza media inferiore. Sono i più a rischio in questa fase di crisi economica. Su un totale di oltre 3 milioni e mezzo di lavoratori senza un contratto stabile, oltre 1 milione e 600mila (45,9%), infatti, non ha proseguito gli studi dopo il conseguimento della licenza media. La Cgia di Mestre ridimensiona quindi il fenomeno secondo il quale il precario tipo è un giovane neo laureato. Secondo la Cgia, si tratta di una minoranza: il 15,8% del tolale nazionale per complessive 557.166 unità.