Uno champagne a base Lambrusco

Le bollicine fini non sono più solo quelle della grandi griffe e non arrivano più solo dai grandi poli spumantistici tradizionali. Non è più una novità, visto che ormai se ne trovano su e giù per la penisola. E che molti metodo classico si producano con uve rosse lo diamo per scontato (il 70% di tutto lo Champagne, quasi tutto ciò che arriva dall'Oltrepò, il 15% in Franciacorta), ma che tra le tante varietà in gioco potesse spuntare perfino il rustico Lambrusco, questa è davvero una notizia. Con le migliori uve di Sabbioneta nel mantovano, la famiglia Negri, 0376.340179, vinicolanegri.com, ne elabora una versione rosata capace di esprimere la classe del metodo classico e di frenare l'irruenza selvatica della varietà. Inaspettato il risultato: naso fragrante che stupisce per il disegno e palato "salato" che stimola pericolosamente la beva. Si chiama Le Danzatrici di Bacco Rosato 2005, il nome glielo ha dato Linda Negri, pure lei di classe e grinta inaspettate.