Champions, chi gioca in casa vince

Per i quotisti di Snai, poche speranze per quasi tutte le formazioni impegnate in trasferta

Due giorni di grandi emozioni arrivate via satellite dal Tour de France, tra salite impervie, discese volate a quasi 100 all'ora di media. Uno spettacolo unico acceso dalla doppietta italiana; prima Riccardo Riccò ha reso epica la domenica scattando a traguardo lontano e vincendo una tappa di montagna. Chi, oltre a seguirlo nell'impresa, aveva scommesso su di lui a 11 contro 1 ha chiuso il week-end nel migliore dei modi. Ieri poi il raddoppio di Leonardo Piepoli, il «trullo volante», offerto dai bookmakers della Snai a 4 vincente nella tappa di Pau, ha messo in fila tutti gli altri corridori con la classe del campione, nonostante i suoi 37 anni di età. Insomma un Tour de France che parla sempre più spesso italiano e che ci terrà compagnia ancora per un paio di settimane, quelle decisive sulle quali oltre al successo di tappa si può puntare su chi porterà fino a Parigi la maglia gialla del leader. Il nostro consiglio è sempre lo stesso il russo Denis Menchov molto regolare sia in salita che in piano, attardato ora di 57 secondi dalla maglia gialla Cadel Evans.
Torna in campo il calcio internazionale, con la musichetta dei preliminari di Champions League, che vede in campo le squadre minori che sperano di accedere al tabellone principale. Sono 6 in totale i match che si disputano oggi alle 18 e per i quali consigliamo di puntare sulle squadre di casa: L'Inter Bak, offerto dai quotisti Snai a 1,60, dovrebbe battere il Rabotnicki, mentre i bielorussi del Borisov avranno sulla carta vita facile a 1,45 contro gli islandesi del Valur Reykjavik.
Mentre tra i gallesi del Llanelli ed i lettoni del Ventspils, match nel quale questi ultimi sono favoriti, pur giocando in trasferta, potrebbe uscire un ricco pareggio a 3,30.