Chavez torna a Cuba per curare il cancro: "Con l'aiuto di Dio potrò andare avanti"

Il presidente venezuelano torna a Cuba per il secondo ciclo di chemioterapia. Il leader si è detto soddisfatto degli ultimi esami medici e ha assicurato che rimarrà a Cubasolo per qualche giorno

L'Avana - Il presidente venezuelano Hugo Chavez si è detto soddisfatto dei risultati degli ultimi esami medici a cui si è sottoposto a Cuba. In una telefonata alla televisione di Stato, Chavez ha spiegato che gli esami del sangue, l'elettrocardiogramma e altri test medici non hanno mostrato problemi. "È andato tutto bene", ha aggiunto il leader venezuelano arrivato ieri a Cuba per affrontare il secondo ciclo di chemioterapia. Chavez è stato operato a giugno sull'isola per la rimozione di un tumore, ma non ha rivelato di che tipo di cancro si trattasse.

"Qui all’Avana, con esami diagnostici completi, con l’aiuto di Dio, starò bene e potrò andare avanti". È questo l’ottimistico messaggio che Hugo Chavez ha inviato, via Twitter, ai suoi sostenitori, da Cuba dove il 57enne presidente venezuelano è tornato sabato notte. Intervistato da una televisione di Caracas prima di partire, Chavez - che all’Avana a giugno è stato operato per un tumore e poi è tornato a luglio per un primo ciclo di chemioterapia - ha detto che questa volta si fermerà a Cuba "qualche giorno, non più di una settimana".