«Ma che bello fare un po’ di casino»

«Cosa mi porterò sull’Isola? Ma, amore, è ovvio, la mia pinzetta per le sopracciglia». Cristiano Malgioglio certo non si smentisce e per arrivare preparato e tutto gaiamente colorato alla sua seconda prova sull’Isola dei famosi (la prima volta fu nel 2007) si è fatto confezionare una maglietta rossa con sopra ritratto il volto di Simona Ventura. La indosserà il primo giorno del reality, quel del tuffo dall’elicottero, per ricordare l’affetto infinito per l’ex conduttrice.
«Oh, sì, senza la Simo mi sembrava un’edizione zoppicante, non volevo accettare di tornare, poi l’ho sentita e lei mi ha rassicurato: “se te la senti vai”, mi ha detto».
Beh, si troverà in buona compagnia: i naufraghi «indimenticabili»...
«Mi mancherà tanto Coco (il calciatore Francesco con cui aveva stretto amicizia nella quinta edizione), com’era figo, aitante, bello, sapeva come calmarmi, mi faceva dimenticare i dolori e la fame. E invece stavolta mi girerò da una parte e mi troverò Cecchi Paone, mi girerò dall’altra ed eccoti Apicella, mamma mia... mi sa che stavolta mi converto alle donne».
Ah... e su chi punterà?
«E bè sulla Yéspica e sulla Marini, decisamente un ottimo cuscino. E con me dovrà rigar dritta e togliersi quell’aria da divetta, vedrete come la costringerò a cucinare e accendere il fuoco».
Un cast scelto apposta per fare casino...
«E hanno fatto bene. L’anno scorso la trasmissione era così noiosa: ci vuole brio, movimento, ci si deve divertire. Le donne si ammazzeranno tra di loro... c’è quella Flavia Vento che dicono sia una vera iena e poi Carmen Russo, una battagliera nata. E anche il mago Otelma, uno strano forte, chissà che combinerà».
Lei potrà cantare con Apicella...
«Non vedo l’ora. Spero che gli consentano di portare la chitarra, così potremo intonare insieme le canzoni scritte con Berlusconi. Le arie francesi, che meraviglia...».