«Che choc vederlo nel letto tutto coperto di formiche»

Ha la pelle d’oca Luigi Grillanda, compagno di stanza dell’anziano che si è svegliato ieri mattina nel reparto di Medicina dell’ospedale di Voltri ricoperto di formiche. «Erano dappertutto, sul suo letto e su tutto il suo corpo - racconta con raccapriccio -, pover’uomo... quel signore era pieno di formiche che gli camminavano sulle gambe e sulle braccia, anche sulle piaghe». Il rapporto dei militari del Nas parla di «alcune formiche morte nel materasso e altre vive sul copriletto», racconta Renata Canini direttrice della Asl 3. E l’intervento di disinfestazione era stato prontamente ordinato già alcuni giorni fa dalla dottoressa Fiorella Bagnasco, che dirige il San Carlo. Ma non è stato sufficiente. «È stato un episodio disdicevole, ma che non ha comunque portato rischi per la salute del degente», dice la Canini. E aggiunge: «Naturalmente sono state eseguite subito tutte le procedure per eliminare il problema e i pazienti sono stati subito spostati dalla stanza infestata». È incomprensibile l’accanimento degli insetti verso l’anziano. «Io ero di fronte a lui e avevo sul comodino un vassoio di canestrelli profumati di burro - racconta ancora Grillanda - ma non ne ho visto mezza...». Il reparto di Medicina è ben tenuto e di recente, un mese fa, sono stati completati i lavori di rifacimento dei servizi igienici.
ALTRO SERVIZIO A PAGINA 14