Che flop! Il mal di stomaco del capitano americano

Corey Pavin 5
Urge un Maalox per il capitano americano di Ryder Cup. Soprattutto dopo i risultati dei «papabili» statunitensi in Arizona: zero giocatori su quattro nelle semifinali e uno su otto nei quarti, sono numeri veramente difficili da digerire. Morale: d’ora in avanti, lo stomaco del capitano, più che di un pelo, avrà bisogno di una bella barba.
Ernie Els 7
Intervistato circa la bombastica conferenza stampa di Woods, il sudafricano ha parlato in «Times New Roman», ovvero a chiare lettere. «Tiger è un egoista» ha detto. Senza tanti giri di parole, ma, evidentemente, con tanti giramenti di…
Padraig Harrington 4
Da come gioca, l’irlandese sembra uno dei protagonisti di «Lost». Nel senso che si è perso. Non su un’isola come i protagonisti del serial, ma in campo. Auguriamogli di ritrovare almeno la strada per i campo pratica.
Ian Poulter 8
Nel vittorioso WGC Match Play, l’inglese ha dato l’impressione di poter sconfiggere anche i mulini a vento. E riuscirci con un total look da Pantera Rosa, senza per altro apparire ridicolo, è davvero qualcosa di stratosferico.
Steve Stricker 5
Fresco numero due del World Ranking, l’americano tallona l’assente Tiger, per rimpiazzarlo come nuovo number one. Intanto però si intasca il titolo di «miglior giocatore al mondo che non ha mai vinto un Major». Il che la dice lunga sulle sue limitate potenzialità…