Che Guevara junior prende la tessera di Rifondazione

A caccia del 4 per cento per restare nell’assise che conta alle prossime Europee, Rifondazione si muove in anticipo con alcune mosse di presa sul grande pubblico. Innanzitutto il sodalizio con il Pdci e i Consumatori per allestire una lista anticapitalista e comunista. Ma non è tutto. La nuova formazione politica incassa anche l’appoggio di Pietro Ingrao, il 94enne padre nobile della sinistra italiana, che ha annunciato espressamente il proprio voto: «Sceglierò Rifondazione anche se non condivido numerose posizioni espresse da Ferrero. Tuttavia nell’attuale lotta politica è essenziale la presenza a sinistra di un soggetto politico organizzato». Terza mossa, non si sa se vincente, il tesseramente di Camilo Guevara March, figlio del «Che». Guevara jr ha ritirato la sua tessera alla sede del Prc di Alessandria, al termine di una conferenza dell’associazione Italia-Cuba. Il piccolo «Che» è il curatore della Fondazione Guevara all’Avana.