Che miracoli le canzonette del chirurgo

Ha davvero del miracolo che un canuto cardiochirurgo di settanta e passa anni, Enzo Jannacci, riesca tuttora a galvanizzare le platee con canzoni alcune quasi cinquantenarie, e con quella veemenza affabulatoria, sgangherata e tuttavia così malata di realtà. Ecco un magnifico dvd - intitolato «Concerto. Vita e miracoli» (Ala Bianca) - dal vivo restituirci gli indomiti estri del dottore, mostrandoci senza reticenze la felice doppiezza di quel canto aspro, senza grazia, tutto sghignazzi e singulti. E mostrarci lui come il clown e pure il trageda (clown tragico?) che è, straziante e beffardo, cachinnante e desolato, mentre canta ma soprattutto mette in scena se stesso e talora altri: autori e coautori come Fo, Strehler, De André, Conte. Arrangiatore di gran classe è Paolo, figlio di Enzo.