«Che piacere farmi battere da lui»

Le Mans. È tornato in moto a 61 anni proprio sulla pista che nel 1985 l'aveva visto trionfare per l'ultima volta. Quando Valentino Rossi gli ha fatto segno di mettersi alla guida, Angel ha avuto qualche titubanza, ma solo per un attimo. «È un destino incredibile che Valentino abbia eguagliato il mio primato proprio su questa pista. Ho grande rispetto per lui ed è un onore essere al suo livello, perché Rossi ha fatto conoscere il motociclismo in tutto il mondo. È stata un'idea geniale: all'inizio avevo un po' di timore, perché dietro di me era seduto un pilota che ha vinto 90 Gp; poi, però, mi sono sciolto ed è stata veramente una bella emozione».