Che risate con Ale&Franz surreali bidonisti per caso

Giù il cappello. All’esordio, Ale&Franz avevano impapocchiato un’anemica commediola (La terza stella) più da sbadigliare che da ridere. Due anni di meditazione ed eccoli felicemente risorti con Mi fido di te. A Milano, Francesco (Franz), funzionario di una multinazionale, è stato licenziato, ma non sa come dirlo alla moglie Veronica, beatamente ignara in villa con i due bambini. Finché incontra lo spiantato bidonista Alessandro (Ale), in precario flirt con Susanna e indebitato col giostraio Kappadue. Il bisogno aguzza l’ingegno e i due compari cominciano a stangare il prossimo. Mica facile uscirne. Si ride di continuo grazie ai due buffi alfieri dell’umorismo surreale, con una scena da antologia: l’assolo di Franz sull’omino del latte. Roba da Walter Chiari.

MI FIDO DI TE (Italia, 2006) di Massimo Venier con Alessandro Besentini e Francesco Villa. 102 minuti