«CHE TRISTEZZA»

«Come è triste Vernazza». L’altro Grillo, Beppe, il comico, è andato a portare solidarietà alla perla delle Cinque Terre devastata dall’alluvione martedì scorso ed è rimasto colpito dallo scenario che ha trovato. «Le strade erano bloccate e sono arrivato in barca grazie al passaggio di un amico - ha spiegato nel suo blog -. Dal mare non l’ho riconosciuta. La spiaggia è scomparsa e una nuova, fatta di fango e detriti, è nata improvvisamente. Le macchine, risucchiate fuori dai parcheggi, hanno attraversato le strade della cittadina». Grillo non punta il dito contro i residenti: «a Vernazza non c’è stata la cementificazione selvaggia, come in gran parte della Liguria - ha detto -, eppure le colline sono collassate come castelli di carte. La causa è stata la pioggia torrenziale. In poche ore è caduta la stessa quantità di un anno».