CHI È ARNULFO

Un altro nella lista di quelli che faranno carriera, vi presentiamo Pietro Arnulfo. Diciassette anni compiuti lo scorso 17 settembre, la prima squadra l’aveva già annusata in un paio di occasioni. Poi, a Udine è andato vicinissimo a qualcosa di più, ad un certo momento si è alzato dalla panchina, qualche esercizio di riscaldamento poi il sogno è rimasto un sogno. Ma può andare bene anche così. «Può fare la seconda punta, o l’esterno in attacco. E’ un elemento molto interessante, dotato di grande tecnica individuale. Inoltre ha la testa giusta». E’ un prodotto del vivaio blucerchiato, può fare sicuramente bene», spiega Salvatore Mango, vice responsabile del settore giovanile blucerchiato. E’ un altro pezzo pregiato della Primavera di Attilio Lombardo che si affaccia al piano di sopra. A Udine erano in panchina anche Luca Calzolaio e Danilo Soddimo che avevano già assaggiato, in diverse occasioni, il profumo della serie A.