Chi di buonismo ferisce di buonismo perisce Contestato Bono: "Paga le tasse anche tu"

I fan degli U2 criticano il cantante: durante un concerto tra la folla appare un cartello con scritto "Paga le tasse anche tu". Il frontman è accusato di non aver pagato le tasse in Irlanda, il suo paese natale ora in grave crisi economica

Dublino - Ogni tanto anche i moralizzatori finiscono per essere moralizzati. Questa volta è successo al leader degli U2 Bono Vox. Conosciuto anche per le sue campagne a favore della giustizia sociale, il cantante irlandese è stato accusato al festival di Glastonbury, nel Somerset, in Inghilterra, di non pagare le tasse in Irlanda, il suo paese natale in grave crisi economica. Nel corso del concerto di ieri sera è apparso tra il pubblico un enorme globo illuminato sul quale si leggeva "U Pay Your Tax 2" (paga le tasse anche tu). La sicurezza ha rimosso immediatamente il globo e ci sono stati tafferugli con una trentina di esponenti di un gruppo che protestava per i tagli alla cultura. Il manager degli U2, Paul McGuinness, ha difeso la band dalle accuse affermando che "è una impresa globale e paga le tasse ovunque".