Chi chiama il numero verde per chiedere informazioni e preventivi trova interlocutori preparati e risposte personalizzate. Nuove filiali a Milano e Torino MutuiOnline, consulenze gratuite a tutti

«Riceviamo tra 150 e 200 richieste ogni giorno»

Valentina Giuli

MutuiOnline, il primo broker di credito via Internet e telefono in Italia, attira nel suo network sempre più banche, che vedono nella vetrina on-line un’occasione di crescita da non lasciarsi sfuggire. Infatti sono arrivate a quota 30 gli istituti di credito iscritti a MutuiOnline, di cui quattro arrivati nel 2006. Spesso si tratta di propagazioni virtuali di banche reali che però in Rete riescono a proporre un’offerta più vantaggiosa rispetto alla filiale. Oppure si tratta di banche che non hanno filiali e gestiscono tutto tramite telefono o web. Dice Roberto Anedda, responsabile marketing di MutuiOnline: «Internet viene sempre più percepito come strumento che semplifica la ricerca e fa risparmiare tempo e denaro. È molto meglio sedersi davanti al pc e avere subito una classifica delle offerte migliori, piuttosto che andare in 30 banche diverse e dover poi fare una selezione da soli. Continuiamo a crescere anche grazie alla graduale penetrazione di internet, che diventa sempre più familiare agli italiani. Oggi mediamente riceviamo 150-200 richieste di mutuo al giorno (di cui solo una piccola parte va a buon fine) e copriamo l’1% del mercato italiano dei mutui erogati. Da poco abbiamo anche cambiato la nostra sede principale che è a Cagliari, dove si trovano contact center e uffici per seguire le pratiche di istruttoria. Ci siamo spostati in una sede di nostra proprietà (prima eravamo in affitto) più ampia, in previsione di un'ulteriore crescita del personale impiegato. Oggi sono già 160 i dipendenti ma nei prossimi mesi contiamo di assumere nuovo personale, a ritmi di 20 persone a bimestre».
Quello di MutuiOnline non è un semplice call center ma un «contact center» perché chi telefona al numero verde per chiedere preventivi o informazioni si trova a parlare con dei veri e propri consulenti finanziari, assunti e formati sia su tutto ciò che concerne il mondo dei mutui in genere (economia, tassi, ecc.) sia su come funziona MutuiOnline e sui servizi erogati. «La formazione è un processo lungo che dura diversi mesi - spiega Anedda - d’altra parte l’acquisto della casa è un argomento serio che va affrontato con competenza, spiegando al cliente i criteri di selezione della banca e seguendolo passo passo nella scelta del mutuo migliore».
Tutti i servizi di intermediazione che fornisce MutuiOline sono gratuiti. Il suo guadagno è sul numero dei mutui erogati, infatti percepisce una quota percentuale dalle banche che stipulano il mutuo, ma senza alcuna ricaduta sul cliente finale. Quindi più pratiche vanno a buon fine maggiori sono i profitti di MutuiOnline che, tra l’altro, offre anche il servizio di gestione di pratiche di istruttoria in outsourcing a quegli istituti che sono presenti solo sul web (come Ing Direct). Nel 2001, a un anno dalla fondazione, MutuiOnline ha anche aperto delle filiali, una a Milano e una a Torino, per fornire i propri servizi a coloro che preferiscono una consulenza face-to-face. Spiega Anedda: «Si è trattato di un esperimento per aprire più canali, vedere il loro sviluppo, non precludersi nessuna strada. Sicuramente è un ottimo strumento di pubblicità ma per noi, anche se i negozi vanno bene, non ha senso investire in quella direzione, troppo costosa, a causa delle spese di affitto e gestione dei locali. Non c’è assolutamente paragone con il business on-line, nettamente più competitivo, snello e con servizi immediati. Fermo restando che le filiali, specialmente se collocate in città strategiche come Torino e Milano, restano uno strumento efficace per farci conoscere, non credo che ne apriremo delle altre».