Chi crea posti di lavoro risparmia sulle imposte

Proseguono gli aiuti di Stato sotto forma di bonus fiscale per gli imprenditori che hanno creato posti di lavoro al Sud entro il 31 dicembre 2008: il beneficio spetta sia nell’anno in cui avviene l’assunzione che nei due successivi. La misura si applica purché siano coinvolte persone che non abbiano mai lavorato oppure che abbiano perso o siano in procinto di perdere l’impiego, oppure portatori di handicap. Il bonus riguarda le regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise. Il beneficio spetta per le assunzioni di lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, impiegati nelle aree svantaggiate, che portano ad un aumento del numero medio di occupati - sempre dipendenti e assunti a tempo indeterminato - nelle stesse aree, rispetto al 2007. Attenzione: i nuovi posti di lavoro debbono essere mantenuti per almeno tre anni, nel caso di grandi imprese, oppure per due anni, nel caso delle pmi. Il credito d’imposta è 333 euro al mese per ciascun lavoratore assunto, e 416 euro nel caso delle lavoratrici donne rientranti nella definizione di «lavoratore svantaggiato».